venerdì 23 ottobre 2015

Hellen C. Worth: Impara ad amarmi - Recensione di Emme X

Autore: Hellen C. Worth
Titolo: Impara ad amarmi
Editore: Self publishing
Genere: Romanzo rosa
Data di pubblicazione: 2015
Pagine: 369


SINOSSI
Giorgia, 27 anni, sembrava destinata ad un roseo destino, frutto del suo impegno e della sua concretezza. Un incidente stradale che le porta via il marito dopo solo sei mesi di matrimonio, trascina con sé sogni, certezze e fiducia nel futuro. Determinata a non mostrare le proprie debolezze, Giorgia si ritrova sola a farsi carico di tutto quello che in precedenza divideva col marito, suo primo e unico amore: lavoro, casa, speranze. La sera di quello che avrebbe dovuto essere il suo secondo anniversario di matrimonio, Giorgia accompagna Giulia, sua amica e dipendente, all’inaugurazione di un locale. All’uscita dalla discoteca, le due ragazze subiscono un tentativo di violenza, fortunatamente impedito grazie all’intervento di due agenti dei carabinieri in libera uscita. È in questa circostanza che Giorgia fa la conoscenza di Diego. Pur reputandolo inizialmente antipatico, rigido e dispotico, Giorgia non può fare a meno di provare un’attrazione fisica per il ragazzo. Diego impone la sua presenza in casa di Giorgia, a tutela di quest’ultima, per impedire un’eventuale intromissione degli aggressori nell’abitazione della ragazza. Da quella sera si instaura un particolare tipo di rapporto tra i due giovani, che si scoprono legati dal fatto di provare lo stesso tipo di dolore. Nonostante un grave episodio del passato condizioni la vita di Diego, nella coppia si insinua un particolare tipo di alchimia che li spinge l’uno verso l’altra. La sensazione diventa impossibile da contenere, tanto che entrambi si impongono una relazione basata sul solo lato fisico. Ma troppe sono le  influenze dall’esterno e troppo intensi i loro sentimenti. E quando ad essere in gioco è la vita di uno dei due, il destino li porterà a compiere delle scelte che influiranno sulle loro esistenze. Niente sarà più come prima, a cominciare da loro stessi.
Un romanzo intenso, appassionato, avvincente, come solo il vero amore può rivelarsi.



La trama è avvincente, seppur molto romanzata, infatti la protezione di Diego – in qualità di Carabiniere –  è inverosimile. Comunque i romanzi sono belli per questo: può accadere di tutto!
Conosciamo i personaggi.
Giorgia è una giovane vedova, soffre la perdita del marito ma, quando arriva Diego nella sua vita, non resiste alla passione travolgente. È una persona piuttosto complicata, alterna barlumi di felicità a sprazzi di nervosismo. I suoi sbalzi d’umore, a volte, lasciano un po’ perplessi.
Diego è un Carabiniere molto sensuale e virile, dal passato oscuro. A determinare i comportamenti di Diego, c’è un mistero, un nemico invisibile che sembra influenzarlo. È chiaro che non vuole legami sentimentali.
Giulia è amica e collega di Giorgia, con un carattere completamente diverso. Il detto: “Gli opposti si attraggono”, vale anche nell’amicizia e questa è veramente solida.
La storia si sviluppa tra sesso improvviso e sfrenato, allontanamenti, litigi e riavvicinamenti.
Un compromesso tra i protagonisti permetterà loro di non perdersi definitivamente.
Non mancheranno improvvisi colpi di scena.
Nell’insieme è una buona lettura, scritta in modo discreto ma, forse, ripetitiva. Qualche pagina in meno non avrebbe guastato.
C’è passione nell’aria anche se ciò che fa paura, perché sappiamo potrebbe ferirci, ci attrae.
In questo romanzo troviamo ogni tipo sentimento e stato d’animo. I protagonisti proveranno di tutto e i lettori insieme a loro.
Lo stile dell’autrice è particolare, molto personale, non eccessivamente fluido, eppure è interessante il linguaggio usato. Buoni i dialoghi.

Se il finale vi sembra  un po’ campato in aria, sappiate che c’è il seguito “Impara ad amarmi (per sempre)”.



Emme X intervista Rebecca Woodcrest

“Viviamo intensamente ogni momento del nostro qui e ora.
Siamo in continuo divenire, e non dobbiamo tarparci le ali per paura del cambiamento”.

Questo è uno dei messaggi che l’autrice Rebecca Woodcrest condivide con noi in quest’intervista.
Benvenuta Rebecca, parlaci un po’ di te e delle tue opere.

1) Quando è nata la tua passione per la scrittura?

Quando ero molto piccola: sono figlia di un’insegnate, e mia madre mi ha cresciuta da sempre ad amore e libri. La cultura per me è stata parte integrante del modo in cui scoprivo il mondo.

2) Questa è la tua prima esperienza come autore?

No, ma per il genere romance-erotico ho scelto di pubblicare sotto pseudonimo. Questa è la prima esperienza come Rebecca Woodcrest J

3) Se pensi che degli sconosciuti leggeranno il tuo romanzo, cosa provi?

Una grande emozione: pensare di entrare nei cuori, nelle vite e nell’immaginario altrui è un privilegio che non smette mai di farmi sentire viva.

4) Prima di scrivere si deve aver letto molto. Quali sono i tuoi generi preferiti?

Generalmente prediligo la Narrativa, il Fantasy, l’Horror e la Giallistica…e, ovviamente, i Romance-Erotici J

5) Hai qualche autore cui sei particolarmente affezionato? Perché?

Parlando di erotismo, ho amato in particolare alcuni romanzi: partendo dal classico “L’amante di Lady Chatterley” di Lawrence fino ad arrivare ai più contemporanei come “S.e.c.r.e.t” di Marie Adeline. Un libro che mi ha particolarmente ispirata è stato l’intenso “Killing Me Softly” di Nicci French: , anche se non propriamente di genere erotico, la carica sensuale che contiene è davvero mozzafiato.

5) Hai un romanzo preferito? Vuoi parlarcene?

Il mio romanzo preferito? “La Nausea” di J.P.Sartre. Intenso. Destabilizzante. Consolatorio.

6) Parlaci del tuo libro: cosa rappresenta per te? Qual è il messaggio che racchiude?

Al di là della tematica erotica, racchiude un messaggio profondo: nella vita non esistono certezze, tutto può cambiare da un momento all’altro. Perciò, carpe diem, e viviamo intensamente ogni momento del nostro qui e ora.
Siamo in continuo divenire, e non dobbiamo tarparci le ali per paura del cambiamento.

7) Hai qualche altro progetto in corso? Un nuovo romanzo, magari?

Sì, ho appena inviato all’editore un nuovo romance-erotico. Una piccola anticipazione: un’idilliaca fattoria nel West Sussex, una scrittrice in crisi e un ex-editor decisamente affascinante quanto inaccessibile…

8) Quale aggettivo useresti per definirti "autore"? (Un solo aggettivo)

Intensa.

9) Potresti riassumere il tuo romanzo in tre aggettivi?

Elettrico. Sensuale. Catartico.

11) C'è qualcosa di te o della tua vita nel romanzo, oppure è tutta fantasia?

A grandi linee, è tutta opera di fantasia. Ma credo ci sia sempre un pezzetto dell’autore in ogni sua storia, che il protagonista sia una zebra a pois o una ragazza dai capelli castani.

12) Cosa rappresenta per te, questo libro?

La gioia di averlo scritto e quella di consegnarlo ai lettori.

13) Qual è la tua opinione nei confronti dei blog e di chi li gestisce?

Credo che i blog siano uno strumento molto utile, dinamico e interessante sia per gli autori che per i lettori. Provo ammirazione per la competenza, la dedizione e la passione che chi li gestisce vi riversa ogni giorno.

14) Puoi comunicarci i link per l'acquisto del tuo libro?

Il libro, in formato ebook, può essere acquistato su tutti gli store online (Feltrinelli, Mondadori Store, Amazon, Delos Store etc…). Eccovi di seguito il link Amazon tramite il quale potrete anche leggere un estratto gratuito: http://www.amazon.it/gp/product/B016P964RW?ref_=pd_ybh_1

Grazie per aver partecipato.


Rebecca Woodcrest: Tentazione irreversibile

REBECCA WOODCREST

presenta...

Titolo: Trasformazione Irreversibile
Autore: Rebecca Woodcrest
Editore: Delos Digital
Data di pubblicazione: 20 ottobre 2015
Genere: Romance-Erotico
Formato: ebook
Lunghezza pagine: 67
Prezzo: 1,99 euro

link d'acquisto: su tutti gli store online. http://www.amazon.it/gp/product/B016P964RW?ref_=pd_ybh_1


SINOSSI
Un appartamento a Notting Hill, una storia d'amore stabile, un lavoro sicuro: Beth Carson ha tutto quello che può volere dalla vita. Finché non incontra Wiliam...

Beth Carson ha tutto quello che può volere dalla vita: un appartamento a Notting Hill, una storia d'amore stabile, un lavoro sicuro... finché non incontra Wiliam Morris, fotografo di professione. Quello che doveva essere solo un incontro lavorativo si trasforma in un legame profondo, un'amicizia viscerale tra due anime che si riconoscono all'istante. Almeno, questo è quello che continua a raccontarsi Beth, cercando di ignorare l'attrazione sbagliata e travolgente che corre tra loro: può una simile passione incendiare il suo mondo senza distruggerlo? Può un amore colpevole vincere l'ostacolo della sua stessa natura? 


 Un estratto
Metà ottocento. No, fine ottocento, penso quando vedo gli interni della casa.
L’ingresso dà direttamente su una scala che porta al piano di sopra, ma a sinistra intravedo un salotto e a destra una cucina. È un miscuglio di mobili e quadri fin du siecle: mi sembra di essere stata catapultata indietro nel tempo in un ambiente un po’ dandy e un po’ belle-epoque. Scorgo di sfuggita una bottiglia di Ricard e una di assenzio, poggiate sul tavolino del salotto. Un po’ un cliché, sorrido sarcastica tra me e me.
– Si può? – urlo a voce un po’ troppo alta, in direzione della rampa di scale.
– Vieni su – grida in risposta una strana voce, dal piano superiore.
Okay, arrivata in cima alle scale, mi trovo su un pianerottolo: di fronte a me e a destra, un corridoio e due porte chiuse, mentre a sinistra intravedo una grande stanza luminosa. Mi avvicino piano, e lo spettacolo che mi si presenta davanti mi fa ammutolire. La stanza è ingombra di quegli ombrelli che usano i fotografi e di grandi pannelli bianchi – credo servano per sistemare la luce. E poi c’è una modella biondissima, in posa davanti a uno sfondo elaborato che riprende un motivo floreale. La ragazza indossa un vestito identico a quello indossato da Fanny Cornforth in “Bocca Baciata”, un dipinto di Rossetti che riconosco subito. E anche la posa, con le braccia mollemente accostate, il viso languido appena sollevato, è simile a quella del quadro originale. Un ragazzo con una macchina fotografica gira attorno alla modella, scattando un’infinita sequenza di foto.
Mi dà le spalle, ma posso sentire la sua voce.
Impartisce alla bionda una serie di rapide istruzioni: – Volta un po’ la testa a sinistra. Più su il mento, scosta un po’ i capelli sulle spalle – e via di seguito. Dopo un po’ smetto di capire il significato di quelle parole, perché sono affascinata da quella voce… è diversa da qualsiasi altra voce maschile io abbia mai sentito. Ha un timbro vocale che è quasi impossibile da definire. È roca, a tratti, ma non è una voce forte, non è profonda: è chiara, con una musicalità tutta sua, e un timbro pulito e fluido, caldo, è… divina. Osservo “Wiliam con una elle sola” scattare frenetico per un po’, poi si ferma, cambia obiettivo, mi pare. Non si gira verso di me, è presissimo dal suo lavoro. Scommetto che non mi ha nemmeno notata. Io sono ben contenta di potermene stare un po’ in disparte, di poterlo osservare nel suo elemento, prima di cominciare l’intervista.
Si gira un po’ di più, e finalmente lo vedo.
È alto, ma non altissimo, leggermente più basso di Ian: sarà sul metro e ottanta. È magro, snello, ma sotto il maglioncino nero si intravedono dei muscoli ben definiti. Indossa jeans dello stesso colore del maglione, e tutto questo nero contrasta incredibilmente con il suo viso. Perché il suo viso è “luce chiara”, mi balenano in mente queste parole. Ha gli occhi azzurri e i capelli, di un biondo molto tenue, gli incorniciano il bel volto. Sulla cima hanno il colore del grano e alle estremità formano piccole onde più chiare. Ha un leggero accenno di barba, che nella luce del tardo pomeriggio e delle lampade artificiali risplende di biondo e di rosso.
C’è qualcosa, qualcosa in lui…qualcosa dietro, dentro ai suoi occhi. Mi vengono le vertigini, come un senso di straniamento, come se mi mancasse la terra da sotto i piedi. Di colpo mi viene in mente un flashback di quando, da piccola, i miei mi portarono per la prima volta da Harrod’s. Eravamo andati lì per scegliere quella che sarebbe stata la mia Barbie per Natale. Ma io vidi un orsacchiotto bruno, bellissimo, con un gigantesco fiocco rosso. Volevo, volevo assolutamente quell’orsacchiotto.
Ero troppo grande per un peluche, non ci giocavo più da secoli, mentre adoravo le Barbie. Io e mia cugina Francis passavamo ore a giocarci. Le bambole finivano sempre con gli arti ciondolanti dopo un’escursione a cavallo, o con i capelli a spazzolone, tagliati in modo irreparabile dopo la visita al “salone di bellezza”. L’orsacchiotto era totalmente inutile, una scelta irrazionale, impulsiva, una cosa di cui non solo non avevo bisogno, ma di cui non riuscivo nemmeno a spiegare l’interesse. Ma dovevo averlo, dovevo portarlo a casa, metterlo nella mia stanza, averlo nella mia vita.
Non c’è modo migliore per spiegare quello che mi sta succedendo in questa stanza, ora. Non capisco perché, non so come: so solo che voglio “Wiliam con una elle sola” nella mia vita. Devo averlo.
– Puoi andare, Trina – dice Wiliam alla modella bionda.
Lei scende dalla piattaforma e, prima di uscire, gli dà un rapido bacio sulle labbra. Lui reagisce con noncuranza, come se ci fosse abituato. Poi si gira verso di me, e mi scruta attentamente per una manciata di secondi che pare interminabile: – Elisabeth Carson della Salinger, giusto?
– Proprio io. Wiliam con una sola elle, giusto? – rispondo facendogli il verso. Ma come diavolo mi è venuta questa?
Lui sorride, ma più che un sorriso è un mezzo sogghigno, a metà tra il divertito e il compiaciuto. È cambiato qualcosa nel suo sguardo, come se la nebbia si fosse dissipata all’improvviso, come se fosse… sorpreso. Mi soppesa ancora per un attimo, e pare diventare leggermente meno spavaldo, meno sicuro di sé, quando mi chiede: – Cibo e birra, ti va? Non stiamo qui a parlare, sono stato chiuso in casa tutto il giorno.
– Ah…va bene, ci sto. Noi di solito andiamo al Wellington… – inizio a dire.
– E io ti porto a Camden Town – mi interrompe lui, infilandosi un cappotto di panno nero e facendomi un sorriso divertito da bambino pestifero.”


Biografia 
Rebecca Woodcrest è autrice di numerosi romanzi, dal genere fantasy alla giallistica. Laureata in Letteratura, vive a Portsmouth, nel Regno Unito, col suo compagno e un'infinità di libri.




Rocco Roberto: Quando eri qui con me

ROCCO ROBERTO

presenta...


Autore:Rocco Roberto
Titolo: Quando eri qui con me
Editore:Lettere Animate
Genere: Romanzo rosa
Data di pubblicazione: 13 ottobre 2015
Pagine: 209


SINOSSI
Una ragazza come tante. Venticinque anni, una vita divisa fra lo studio, pochi amici, un lavoretto, i frammenti della sua famiglia, ancora tanti sogni da inventare. Lui. Un uomo come tanti. Quarant'anni da poco compiuti, da sempre dedito alla famiglia, a un lavoro mai sognato, diviso fra una moglie bella da fare invidia, due figli che ingarbugliano gli equilibri domestici e l'amico di una vita. Le circostanze che ogni giorno irrompono nella vita contorcono spesso i percorsi di ciascuno, portandoli a incrociarsi, a separarsi per poi nuovamente intersecarsi. Basta l'incrocio di uno sguardo in un luogo tetro della periferia, perché le vie di due perfetti sconosciuti si incrocino, coincidano, per camminare insieme nonostante un mosaico di tasselli avversi a fare da contorno a una storia d'amore che sembra vinta in partenza. Una storia che sa di tutto tranne che di avventura, di solo sesso, di pura attrazione fisica.



Estratto:
Guidava senza meta per le strade del centro, dense di auto che si dirigevano verso la periferia, bramose di vivere un nuovo weekend da sballo.
I pensieri, confusi, si sovrapponevano nella mente come tessere di diversi puzzle incompatibili tra loro. Carla lo teneva per le palle. Ora anche Cristina. Povero Luca, aveva assistito a quello schifo di litigio. Il mutuo finalmente stava per finire. Aveva bisogno di una birra ghiacciata. Adriano non era in città. Ludovica stava sicuramente lavorando.
Ludovica!”. L'unico nome che riuscì a placare il vortice di pensieri inconciliabili. Sentì l'ira che lo aveva scosso placarsi gradualmente, sciogliersi come lava incandescente e rifluire fuori dal suo animo, ora pervaso dal dolce ricordo della sua voce, dei suoi movimenti armonici.
Quando giunse al Gorgeous si rese conto di aver guidato per più di mezz'ora senza accorgersi di dove, lui stesso, si stesse portando. La Micra azzurra della ragazza era parcheggiata nello spiazzo asfaltato, all'inizio della serie di auto parcheggiate. Così come non aveva precisamente meditato di recarsi dove si era recato, allo stesso modo seguì quello che quel qualcosa, dentro, gli dettava di fare, senza pensarci un secondo su. Tirò fuori dal cruscotto un block notes e una penna. Scrisse concitato qualcosa su un foglietto. Senza rileggere, lo staccò dal blocco, aprì la portiera, si diresse verso l'auto azzurra e fermò la carta al tergicristalli anteriore.

Rientrò dopo aver trascorso un paio d'ore in auto. Risaliva i gradini dell'atrio meccanicamente, col volto basso. Nella testa e nel cuore pensieri ed emozioni contrastanti. Molte domande, poche risposte.
Carla era seduta sul divano, gambe rannicchiate in su, ginocchia al mento. Guardava la tv, col volto plumbeo. Doveva aver pianto. Sobbalzò, quando Riccardo entrò in salotto. L'uomo richiuse la porta. Lasciò cadere le chiavi sul divano. Le sedette accanto. Fissò la foto del loro matrimonio sul tavolinetto di legno. Quegli sguardi felici, accesi di amore e di spensieratezza, erano finiti chissà dove adesso.





Biografia
Rocco Roberto è nato a Noci (BA), classe 1988. E' laureato in Lingue e Letterature Straniere e docente di Lingua Inglese. Scrive racconti, romanzi e versi. Quando eri qui con me è il suo romanzo d'esordio.



giovedì 22 ottobre 2015

Lina Giudetti: Anime eterne

LINA GIUDETTI

presenta...


Titolo: Anime Eterne

Autrice: Lina Giudetti

Casa Editrice: Lettere Animate

Genere: Horror romantico

Pubblicato: 5 giugno 2015

Prezzo ebook: €2.49

 

SINOSSI


Romania, XV secolo.
Il principe Vlad Tepes Dracula III detto l’Impalatore, regna nella Valacchia e da tempo combatte per mantenere l’ordine politico e religioso della sua terra, ma non tutti approvano i suoi metodi estremi. Soprattutto il suo nipote prediletto Stefan, avendo un cuore puro e pacifista, ritiene le sue leggi eccessivamente severe e non appena ha la possibilità di diventare re perché Vlad viene rinchiuso per anni in prigione a causa di un complotto politico, riforma ogni legge abolendo perfino la pena di morte per impalazione… al suo ritorno però Vlad non è più lo stesso di un tempo. La guerra e la morte della prima moglie lo hanno incattivito così tanto da avergli fatto scegliere di diventare un demonio. Vlad rinchiude Stefan nei sotterranei del suo castello e solo quando si ammala di tubercolosi ha dei rimorsi e tenta di salvarlo trasformandolo in quello che è lui: un vampiro, ma prima che la metamorfosi si completi, Stefan si uccide. Sua moglie Serafine impazzisce dal dolore e si uccide anch’ella e questa tragica serie di eventi, causa che una maledizione incomba sulle loro anime che si ritroveranno a vivere reincarnandosi in altri luoghi, in altri tempi e in circostanze molto avverse. Cosa succede infatti quando un figlio della luce diventa un figlio delle tenebre generando un karma che lo condanna alla maledizione della giovinezza eterna? Lei è bella, innocente e umana… lui è affascinante, tenebroso ed è un vampiro… un vampiro sul quale vengono diffuse molte leggende orribili… nella sua ultima incarnazione lei è tormentata da alcuni incubi ricorrenti di cui neppure suo fratello che è uno psichiatra, riesce a comprendere la provenienza; incubi che le mostrano come un’ossessione, gli squarci più significativi delle sue vite precedenti affinché si renda conto di essere tornata dal passato per riequilibrare il karma molto doloroso generatosi tra lei e il suo antico amore Stefan. Sono ormai fatalmente diversi, eppure così fatalmente innamorati…
Viene così compiuto in questa storia un lunghissimo viaggio dalla Romania medievale all’America degli anni ’50 e dall’Inghilterra degli anni ’90 fino di nuovo al regno di Dracula e al suo castello rumeno che nasconde una serie di segreti agghiaccianti…
Una storia di amanti e rinnegati e di spettri, demoni ed eroi questa che mostra la figura del vampiro in maniera atipica e diversa rispetto a come l’han spesso mostrata le antiche leggende…

 
PICCOLO ESTRATTO DEL LIBRO

 
"Lei adesso sapeva che i suoi sogni sulla Romania, su Stefan e su Serafine, non erano affatto una coincidenza. Le avevano da sempre voluto riportare alle mente i frammenti di una vita passata. Quei nomi rivelati dal suo subconscio erano dunque reali e non onirici. Appartenevano a personaggi esistiti nelle medesime situazioni e contesti storici nei quali li aveva sognati.
Stefan così simile a Vernon, Edwina così simile a Serafine e lei così simile a entrambe…
Cosa poteva significare tutto questo? Con cosa aveva a che fare?
Le anime sono eterne, pensò in quei momenti, non possono mai morire, ma tornare a vivere in altri corpi di carne e ossa perché gli sia concessa l’opportunità di riparare agli errori commessi nelle precedenti esistenze…"

BOOKTRAILER

https://www.youtube.com/watch?v=p-qLxS3qTRE







L'AUTRICE

Nata a Taranto sotto il segno del leone, inizia a scrivere all'età di quattordici anni coltivando la sua passione per la scrittura fino a oggi senza mai abbandonarla. Si ritiene una sognatrice nata e fantasiosa quanto basta per prediligere le materie creative. Appassionata soprattutto di cinema, teatro e arte grafica oltre che di scrittura e lettura naturalmente, si è di recente avventurata nel mondo del web design conseguendo il certificato ECDL per lavorare come libera professionista.  Gli scrittori che da sempre le piacciono e stimolano la sua immaginazione sono Gaston Leroux, Anne Rice, Stephen King, Clive Cussler e Bertrice Small, ma ama leggere molto anche quanto scritto da Oscar Wilde, Platone, Origene e Ovidio (Le "Metamorfosi" in modo particolare). Quanto alla poesia, ha sempre amato lo stile e le opere di Charles Baudelaire e simili. Da bambina invece adorava leggere le fiabe di Hans Christian Andersen. I libri che hanno in qualche modo segnato la sua vita sono "Il fantasma dell'opera" di Gaston Leroux e "La piccola principessa" di Frances Hodgson Burnett. Quanto al mondo del cinema, trova i suoi alter ego in Tim Burton e Sam Raimi, autori per lei "sacri" e anche sue grandi fonti d'ispirazione.

 
Si può acquistare ANIME ETERNE in tutti i migliori Ebookstore online, tra cui:

http://www.amazon.it/Anime-Eterne-Lina-Giudetti-ebook/dp/B00YZLHG9S/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1433570879&sr=1-1&keywords=lettere+animate+editore

http://www.mondadoristore.it/Anime-Eterne-Lina-Giudetti/eai978886882489/

http://www.lafeltrinelli.it/ebook/lina-giudetti/anime-eterne/9788868824891

https://play.google.com/store/books/details/Lina_Giudetti_Anime_Eterne?id=QWPNCQAAQBAJ

https://store.kobobooks.com/ebook/anime-eterne

http://www.ultimabooks.it/anime-eterne

https://www.bookrepublic.it/book/9788868824891-anime-eterne/

Il Cartaceo sarà nei prossimi mesi disponibile su tutti gli store online e ordinabile in tutti i punti vendita Mondadori e Feltrinelli.

Contatti

Sito del libro: 
http://animeeterne.altervista.org/home-2/

Pagina Facebook: 
https://www.facebook.com/pages/Anime-Eterne/388207321373784?ref=ts&fref=ts

Catherine BC: La più dolce tentazione

CATHERINE BC

presenta...

Serie: Stand alone
Genere: Romannce
Editore: Rizzoli (collana Youfeel)
Data di pubblicazione: 2015
Formato: Ebook
Pagine: 110
Prezzo: 2,49
      Amazon: http://www.amazon.it/pi%C3%B9-dolce-tentazione-Youfeel-ebook/dp/B016ANCG6G/ref=sr_1_7?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1444506192&sr=1-7
e su tutti gli altri store.

SINOSSI
·        Il cioccolato ha innumerevoli sapori. Come le infinite sfumature dell’eros.
Dotato di una personalità aperta e spontanea e di un estroso animo artistico, Matt Ward, proprietario del Planet of Chocolate, si lascia ispirare per le sue creazioni dalla natura. Ma anche da una cliente speciale, che lo affascina fin dal primo momento: Kristal, raffinata ed enigmatica, è una donna all’apparenza pragmatica, ma dall’animo fragile e sensibile. L’attrazione che li lega, forte e palpabile, li precipita in una spirale inarrestabile di sesso e amore, e in una ragnatela di eventi che cattura entrambi. E mentre il loro rapporto diventa sempre più profondo, aumenta in Matt e Kristal la sensazione di non saper collocare con esattezza tutto ciò che, con estrema rapidità, sta cambiando le loro esistenze. È davvero tutto casuale, scritto da un destino capriccioso, o c’è dietro la mano di qualcun altro?
Un romanzo di passione, emozioni forti e sensazioni piccanti e tenere. Che svela quanto possa essere alto, a volte, il prezzo della felicità.


Riley J. Ford - Cinquanta Sfumature di grigio: l'esperimento

RILEY J. FORD

presenta...


Sarà disponibile in tutti gli store al prezzo di 2.99 €.
Il link Amazon per l'acquisto è questo:


Sinossi

Dall’Autrice di Bestseller nelle classifiche del NEW YORK TIMES e di USA TODAY

Al risveglio da un sogno erotico, il contabile Ben Weaver si scontra con una moglie riluttante, indifferente, e che ha ancora una volta mal di testa. L’ingenuo, ma concentrato Ben decide che farà di tutto per ravvivare la propria vita sessuale, incluso imitare le tecniche erotiche del miliardario Christian Grey della serie Cinquanta Sfumature. Incapace di resistere al dolore represso che si irradia dai suoi teneri testicoli blu, Ben decide di portare i metodi di Grey ad un livello completamente nuovo, al fine di alleviare la pressione sul suo… ehm, matrimonio.
Scioccata dal piano inusuale di suo marito, Kate Weaver esita a dargli quel che lui desidera. Ma, contrapposto ai simboli del suo insuccesso – il suo banale lavoro da contabile, dove i colleghi rubano i suoi sandwich e si vantano della propria vita sessuale, la mancanza di un patrimonio, la sua incapacità di sedurre la moglie – Ben ha un unico talento: la trainante determinazione a riattizzare la propria vita sessuale a qualunque costo. Quando la coppia s’imbarca in un’avventura fisica audace e pericolosa, Kate scopre il fanatico zelo del marito nell’esplorare tutti i più oscuri desideri di Christian Grey, con risultati disastrosi.
Erotico, esilarante e altamente inquietante, Cinquanta Sfumature di Grigio: L’Esperimento è uno spin-off che vi solleticherà, vi divertirà e vi terrà compagnia fino a quando il prossimo romance erotico incrocerà il vostro Kindle. 


venerdì 16 ottobre 2015

Nicole Lennek: Una verità scomoda - Recensione di Emme X

Autore: Nicole Lennek
Titolo: Una verità scomoda
Editore: Self publishing
Genere: Romanzo rosa
Data di pubblicazione: 2015
Pagine: 251

Stefano ha un bel viso, è intelligente, colto, ama la natura e gli animali, ma è un uomo infelice. Veterinario stimato con una famiglia solida alle spalle, è stato causa e vittima di un incidente che lo ha rovinato all’età di vent’anni. I danni permanenti subiti hanno creato una frattura apparentemente insanabile fra lui, la sua famiglia, l’intera società e gli hanno impedito di realizzare un sogno: la carriera nell’Arma. Dal giorno dell’incidente non è più lo stesso, è diventato scontroso, duro, chiuso, riservato e ha perduto la fiducia nel prossimo. Lavora tanto con i suoi animali. Non vive più, ma semplicemente sopravvive. 
Sarà un incontro casuale a cambiargli la vita. 
Serena arriva all’improvviso in paese e provoca un incidente proprio davanti al suo ambulatorio. 
Lei è bionda, dolce e indossa la divisa della Forestale, ma si porta dentro un segreto pesante e ha una ragione ben precisa per essere lì. 
Il rapporto tra di due in poco tempo diventa serio e intenso. Lui si ritrae e lei avanza, lei si ritrae e lui si nasconde. 
Accompagnati nel loro viaggio attraverso il bosco da Carlotta, una piccola cerbiatta, e da Jamie, la cagnolina di Serena, si troveranno a lavorare fianco a fianco contro un branco di bracconieri senza scrupoli. 
Ma mentre un atroce dubbio li farà forzatamente allontanare, un killer misterioso inizierà a seminare morte. 
Tutto sembrerà perduto. Il cerchio si stringerà e quello che sembrava un sonnacchioso paese diventerà il centro di un intrigo che coinvolgerà sempre più personalmente Stefano e Serena, trascinandoli in un turbine di eventi e un crescendo di emozioni che stravolgeranno le loro vite. 
Riusciranno a trovare la strada per la felicità? 

Questo è il quarto e ultimo volume della serie "Uniform" Tutti e quattro i volumi sono autoconclusivi. 
1) Un terremoto d'amore
2) Operazione sotto copertura 
3) Cuori tra le fiamme



Stefano, di professione veterinario e Serena, guardia forestale. Cos’hanno in comune? Tanto, poco, una cosa è certa: entrambi amano gli animali.
Un passato difficile alle spalle. Un passato da dimenticare. Un passato da chiarire. La via va avanti, ma alcuni episodi non si possono dimenticare e le cicatrici ricordano costantemente a Stefano qualcosa che non vorrebbe rammentare.
Stefano e Serena si avvicinano e si allontanano. Una forza irresistibile li attrae, ma la paura di una verità scomoda, li separa.
Poi c’è il clima di terrore che, a un certo punto del romanzo, dilaga senza sosta.
Ci sono vita e movimento, attesa e mistero, voglia di capire e arrivare al finale.
Tre misteri, i bracconieri da stanare, un serial killer da fermare e la verità che aspetta di venire a galla. Tra azione e suspense, l’amore non manca, i momenti di passione sono un contorno deciso e incisivo.
Ritornano Simone e Mia, in piccola parte, anche loro faranno parte di questa storia avvincente.
La storia si svolge in modo coinvolgente. Stefano mi piace, è un personaggio che ha il suo fascino. Il suo modo di essere scontroso, “orso”, lo rendono particolarmente affascinante e misterioso.
Scorrevole e dinamico.




Connie Furnari: Touch

CONNIE FURNARI

presenta...



"Touch mi è piaciuto molto. E’ un libro veloce, poche pagine rispetto ai soliti romanzi, ma che racchiude in se tutta la storia e le emozioni che fanno di una storia una bella storia. La scrittura scorre veloce, con fasi descrittive e dialoghi che sono molto realistici e che ti fanno provare empatia e odio per i protagonisti. La storia non è mai noiosa o ripetitiva. Ogni pezzo del puzzle combacia perfettamente. Cheryl mi è piaciuta un sacco. E’ forte fuori e fragile dentro, vuole nasconde al mondo i suoi veri sentimenti e i motivi che l’hanno portata ad essere quella che è. Apparentemente accetta quello che dice la gente senza farsi toccare, ma in cuor suo ci soffre. Quando vede Tyler, tutto il risentimento per il passato va a farsi benedire e lo desidera con tutta se stessa. Tyler dall’altra parte è un duro. Cambia ragazza in continuazione, ma rimane subito affascinato dalla bellezza e dal temperamento di Cheryl. Riesce a guardare oltre all’apparenza. La loro storia è molto bella e ben sviluppata. Quando la sincerità viene fuori e tutto il passato viene svelato, non puoi provare affetto per loro. Particolarmente azzeccato è il tocco hot che prende la storia. Senza risultare volgare o troppo pesante, l’attrazione tra i due è palese e molto coinvolgente, senza però togliere qualcosa alla parte sentimentale della storia." 
(Crazy for Romance)



Autore: Connie Furnari
Titolo: Touch
Editore: Self
Genere: New adult
Data di pubblicazione: 2015
Pagine: 147
  

TOUCH è su Amazon, Kindle Unlimited

Malgrado sembri una ragazza piena di vita e ottimista, Cheryl nasconde una tristezza che nessuno riesce a vedere. Frequenta il primo anno al Weston College, un’università privata di Detroit, e non c’è festa alla quale non venga invitata dai suoi amici, membri della prestigiosa confraternita Delta ZK House. Considerata da tutti una “facile”, le piace giocare con i ragazzi, senza concedere mai la propria anima a nessuno.
Il cuore di Cheryl è un blocco di ghiaccio da quando, un anno prima, ha scoperto che il suo ragazzo Greg l’ha tradita con sua sorella Dana.
Da allora, ha deciso di cambiare. Da nerd occhialuta, si è trasformata in una delle ragazze più richieste ma anche più crudeli del campus, per una chiara forma di vendetta verso l’altro sesso.
Per le vacanze estive, il suo amico Patrick propone ad alcuni membri della confraternita di trascorrere due settimane nella sua baita, nei pressi di un lago con una cascata, sperduta nei boschi del Michigan.
Il primo giorno di vacanza, mentre fa jogging, Cheryl vede nuotare nel lago un bellissimo ragazzo nudo. Si tratta di Tyler, il cugino di Patrick, arrivato da Cleveland per trascorrere lì le vacanze estive.
Tra i due inizia un’amicizia fatta di innocenti dispetti e ripicche, ma soprattutto di attrazione sessuale che a stento riescono a trattenere.  Anche Tyler ha una pessima reputazione: il suo motto è usare le donne per farsi storie da una notte, senza nessuna implicazione sentimentale.
Mentre è ancora in vacanza con gli amici, Cheryl viene a sapere che Dana e Greg hanno affittato un cottage vicino la baita di Patrick e rimane spiazzata quando il suo ex ragazzo, notando l’eccessivo miglioramento fisico in lei, comincia a corteggiarla, in modo pesante e all’oscuro della fidanzata.
La scelta appare ovvia: piuttosto che tornare con il suo ragazzo storico, Cheryl preferisce di gran lunga trascorrere un’estate di passione con Tyler, senza nessun impegno. Ma la sua avventura con quel ragazzo così sexy e intrigante rimarrà davvero solo una storia estiva, o porterà a qualcosa di inaspettato?

Touch è un new adult dalle accese sfumature hot. Una storia di emozioni impulsive e di crescita interiore, narrata dalla voce della protagonista: un romance effervescente e giovane, impregnato dall’atmosfera solare dell’estate, che narra di un amore irrefrenabile.

ESTRATTO:

La vegetazione rigogliosa abbracciava tutta la parte frontale del lago: i colori dell’estate erano ovunque, in quel paesaggio da sogno. Il blu acceso e trasparente, il verde smeraldo, l’azzurro terso, il bianco sgargiante della schiuma che spruzzava lungo la parete rocciosa.
A un tratto, intravidi qualcosa che si muoveva nell’acqua. Mi avvicinai, con passo prudente. Senza volerlo, come se stessi facendo qualcosa di sbagliato, mi nascosi dietro i cespugli.
Dischiusi le labbra, acquattandomi. Un ragazzo stava nuotando nel lago. Nudo.
Intravedevo il suo sedere sodo e rotondo che fuoriusciva dalle onde, le spalle muscolose che si muovevano agili, mentre nuotava a stile libero.
I suoi movimenti erano fluidi, rapidi. Sembrava non respirare affatto, la foga emanata dal suo corpo era ipnotizzante.
Rimasi impalata e senza parole. Sperai che non mi avesse vista o sarei morta di vergogna.
Si spinse verso la riva. Quando poggiò i piedi, camminò con lentezza per uscire dal lago, passando le mani sul volto.
Le gocce d’acqua gli scivolavano addosso, dai capelli scuri e corti, e percorrevano tutto il torace levigato. Spalancai la bocca e i miei occhi caddero sulla sua erezione: era un frutto invitante, da mordere. Bagnato. Lucido.
Aveva un tatuaggio tribale sull’inguine, proprio accanto al suo sesso. Se avesse avuto il costume, non sarei mai riuscita a vederlo.
Avvampai, il cuore cominciò a battermi furioso. Il suo sedere era così maledettamente perfetto che non mi sarei mai stancata di vederlo muovere; le sue natiche, mentre camminava verso la riva, sembravano vivere di vita propria, armoniose e atletiche.
Merda, era una visione. Il ragazzo più sexy che avessi mai visto.  Si chinò e prese l’asciugamano che aveva lasciato sull’erba, accanto allo zaino e al costume da bagno.
«Ora che ti sei goduta lo spettacolo, puoi venire fuori da lì.»
La sua voce mi fece sobbalzare. Era così roca e sensuale che provai un brivido. Mi aveva scoperta.




Intervista a Marinella Tumino



"TRAME D’INCHIOSTRO- RACCONTI E OLTRE edito dalla casa editrice KIMERIK. Protagonista quasi assoluta è la DONNA. Madre, amante, moglie, insegnante, amica ….”schiava” ma pur sempre donna."

Ho il piacere di intervistare lautrice Marinella Tumino, animo poetico, piuttosto poliedrica nei generi, una donna cui piace scavare nellanimo umano. Conosciamo meglio lei e le sue opere.

1)      Quando è nata la tua passione per la scrittura?
E’ una passione che mi accompagna da sempre, da quando ho imparato a scrivere…ricordo che già da piccola (9/10 anni ) possedevo una vecchia agenda e lì appuntavo emozioni, scrivevo fugaci frasi, piccole poesie, racconti brevissimi.

2) Questa è la tua prima esperienza come autore?                                                                            Ho già pubblicato altri lavori. Il primo di questi è un saggio storico, QUEL TRENO PER LA POLONIA ,pubblicato da Operaincertalibri., nato dopo aver fatto un’esperienza indelebile con 35 studenti e due colleghi; un viaggio interiore che ci ha condotti ai confini dell’anima ed esattamente nel ghetto e nel quartiere ebraico di Cracovia e, ancora, nei campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau, nei luoghi del genocidio. Per me che, peraltro sono un’insegnante di Materie Letterarie, quest’esperienza ha toccato le corde dell’anima.
Il secondo lavoro è stato il romanzo, genere romance, FRAMMENTI D’ANIMA, edito da GIOVANE HOLDEN EDIZIONI-GRUPPO FELTRINELLI. Nel frattempo ho continuato a scrivere racconti e poesie che lo scorso settembre sono stati pubblicati su TRAME D’INCHIOSTRO-RACCONTI E OLTRE da KIMERIK EDIZIONI.

3) Se pensi che anche gente sconosciuta leggerà il tuo lavoro, cosa provi?
Le prime cose che ho scritto, le ho messe nero su bianco solo per me; non pensavo di pubblicare e dunque non pensavo ad un possibile pubblico. Ora invece so che sono già tanti i miei lettori e, a dire il vero, all’idea mi emoziono e sinceramente mi piacerebbe conoscere i loro commenti sia positivi che negativi. Qualsiasi tipo di feedback a mio avviso è interessante e importante per un autore perché aiuta a crescere come scrittore ed eventualmente anche ad aggiustare il tiro.

4) Prima di scrivere si deve aver letto molto. Quali sono i tuoi generi preferiti?
Leggo un po’ di tutto ma preferisco romanzi, racconti di vario genere. Leggo molto meno i saggi.

5) Hai qualche autore cui sei particolarmente affezionato? Perché?                                                  Mi piace molto Ken Kollett del quale ho letto tutti i romanzi, perché  la sua narrazione è travolgente e nelle sue opere incastona le vicende dei protagonisti in un periodo storico descritto con dovizie di particolari. Mi piace tantissimo anche la mitica Oriana Fallaci e credo che il suo UN UOMO è uno dei romanzi più emozionanti che abbia mai letto assieme a VENUTO AL MONDO di Margaret Mazzantini, altra scrittrice che prediligo. Leggo con molto piacere anche le avventure dell’avvocato Guerrieri di Gianrico Carofiglio; mentre di recente ho scoperto Clara Sanchez e “Il profumo delle foglie di limone” mi ha molto appassionata. Credo che leggerò anche le altre sue opere.

5) Hai un romanzo preferito? Vuoi parlarcene?
Un altro romanzo che mi ha stregata è IL MUSEO DELL’INNOCENZA di Orhan Pamuk, premio Nobel per la letteratura. Una storia d’amore senza spazio, né tempo in un magica Istanbul degli anni Settanta/Ottanta. Una storia che mi ha affascinato al punto da ambientare il mio secondo romanzo a Istanbul, dopo averla visitata per ben due volte.

6) Parlaci del tuo libro: cosa rappresenta per te? Qual è il messaggio che racchiude?
Si tratta di una raccolta di racconti e poesie. TRAME D’INCHIOSTRO- RACCONTI E OLTRE edito dalla casa editrice KIMERIK. Protagonista quasi assoluta è la DONNA. Madre, amante, moglie, insegnante, amica ….”schiava” ma pur sempre donna, quella donna che, nonostante il suo sentirsi fragile, con la sua sensibilità, riesce a superare ogni forma di ostacoli a testa alta e con orgoglio.

7) Hai qualche altro progetto in corso? Un nuovo romanzo, magari?                                      Sì, come dicevo, ho appena concluso il mio secondo romanzo che però va ancora riletto, rivisto, smussato, tagliato…insomma tu sai come funziona. Ho messo la parola FINE, ma non è ancora finita.

8) Quale aggettivo useresti per definirti "autore"?
ENERGICA

9) Potresti riassumere il tuo lavoro in tre aggettivi?
Delicato, coinvolgente, emozionante

10) Hai un messaggio da trasmettere a chi sta leggendo questa intervista?
Spero che chi legge queste intervista sia piacevolmente incuriosito e legga TRAME D’INCHIOSTRO per poter immergersi in una lettura rilassante che è, al contempo, un viaggio in un mondo dove vigono alcuni valori che tramano un po’ tutti i racconti e che per me sono di fondamentale importanza come l’Amore e l’Amicizia

11) C'è qualcosa di te o della tua vita nella raccolta di racconti e poesie, oppure è tutta fantasia?
C’è la mia forza, la mia determinatezza…il mio essere DONNA!

12) Cosa rappresenta per te, questo libro?
Come gli altri lavori e come li definiva Oriana Fallaci, è un altro FIGLIO DI CARTA da accudire, proteggere e far conoscere sperando che possa essere apprezzato.

13) Qual è la tua opinione nei confronti dei blog e di chi li gestisce?
Mi affascinano i blog, specie se sono ben strutturati e coinvolgenti. Anche io ne ho uno e so che non è facile gestirlo e renderlo accattivante il più possibile, ma mi piace aggiornarlo e andare alla ricerca del nuovo. Se i lettori volessero visitarlo, ne sarei felice. Eccolo www.marinellatumino.it

14) Puoi comunicarci i link per l'acquisto del tuo libro?
Eccoli sia per il cartaceo che per l’e-book: