venerdì 26 febbraio 2016

Nicola Antonio Imperiale: La coscienza del cuore



Autore: Nicola Antonio Imperiale
Titolo: La coscienza del cuore
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: Romance
Collana: Sussurri
Data di uscita: 12 novembre 2015
Pagine: 96
Prezzo di copertina: € 9,00
Link d'acquisto: http://www.amazon.it/coscienza-del-cuore-Nicola-Imperiale/dp/8897810500/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1449606146&sr=8-1&keywords=la+coscienza+del+cuore




SINOSSI
“Per quanto possiamo sforzarci di ignorarla, il cuore ha una voce. È una voce limpida e pura che non ha nulla a che fare coi pensieri della ragione. Non fa calcoli, non misura la vita millimetro per millimetro, non è una stratega dell'esistenza. La voce del cuore è sincera, guarda oltre gli specchi e tende alla verità con tutte le sue forze.
Questo libro è una lettera che sgorga dal cuore, parola dopo parola, e tocca con mano le cicatrici degli amori perduti, la solitudine dei giorni, le amicizie e gli spigoli appuntati della vita quotidiana. La penna è affidata a una ragazza come tante, preda della vertigine della sua giovinezza che pian piano trascorre, tra gioie e dolori, affetti e perdite.
Nicola Antonio Imperiale imbastisce la trama di un romanzo che affonda le sue radici nella tradizione epistolare ma da questa si emancipa con un piglio e uno spirito innovativi e moderni. La coscienza del cuore è un libro nudo, sincero, spalancato sulla vita come una finestra. Leggerlo significa riconoscersi, guardarsi allo specchio per ritrovare nel riflesso il lato più vero e prezioso del nostro essere al mondo”.




ESTRATTI:
"Spesso t'identifico con qualcos'altro o qualcun altro, ma dietro ogni apparenza sento la tua presenza, ci sei sempre".

"Per riaccendere la passione non possiamo scappare in altri luoghi; dobbiamo imparare a ritrovarci nella vita di tutti i gironi, in quella quotidianità che sembra averci allontanato così tanto".

"Alle volte, invento scuse ancora prima di rendermene conto e mi ritrovo prigioniera dei miei stessi inganni, uno strano ragno che non ricorda la trama della sua tela e per questo vi rimane intrappolato".





Nicola Antonio Imperiale (Autore)



Nicola Antonio Imperiale è nato a Bari nel 1979. 
Nel 2013 ha pubblicato con Edizioni Digitali Babylon Café, la raccolta di racconti: Le nebbie dell'Io, in formato E-book.
Nel 2014 ha pubblicato con l'Aletti Editore, la poesia "Rapsodia" sull'antologia "Il Tiburtino 2014 - Vesta".
Nel 2015 ha pubblicato "La coscienza del cuore" con la Butterfly Edizioni.
Attualmente, vive in provincia di Bari.


giovedì 18 febbraio 2016

Giuseppina Vitale: Dirsi addio fino a domani



Autore: Giuseppina Vitale
Titolo: Dirsi addio fino a domani
Editore: Self-publishing
Genere: Romanzo rosa

Sinossi
Alessia Coppola è una ventiquattrenne alle prese con il suo primo lavoro. Grazie all’aiuto di suo zio, è assunta al Rossopomodoro, un piccolo ristorante al centro di Napoli. Tuttavia la giovane ignora la presenza di Alessandro Esposito, il ragazzo che quattro anni prima le ha spezzato il cuore. A cosa porterà questa vicinanza forzata? Nuovi problemi incomberanno nella vita della protagonista portandola ad affrontare le sue paure più grandi. Cosa succederà?



Emozione.
Basta questa parola a descrivere il romanzo di Giuseppina Vitale “Dirsi addio fino a domani”.
Davanti a noi non c’è la semplice storia di due ragazzi che si amano, si odiano, si lasciano e si riprendono… questo è solo il perno centrale del racconto. Attorno alle incomprensioni tra Alessia e Alessandro, ruotano altre figure che interferiscono con le loro scelte.
Alessia ha ventiquattro anni ed è appena stata assunta al ristorante Rossopomodoro. È una ragazza riservata, non parla volentieri della sua famiglia e ha paura di essere abbandonata.
Alessandro è il playboy di Napoli, bello e affascinante, ha una lunga lista di spasimanti soddisfatte.
I due ragazzi, quattro anni prima, si erano spezzati il cuore a vicenda e adesso si ritrovano faccia a faccia, lavorando nello stesso locale.

“E finalmente dopo anni di attesa e sofferenza capii: lui era il mio tutto,
quel posto nel mondo in cui mi sarei sempre sentita a casa,
anche a chilometri di distanza”.

Sì, Alessia e Alessandro si amano, ma questa storia sembra non poter mai decollare. Accadranno tanti imprevisti che li allontaneranno e altre situazioni che li avvicineranno.

“L’amore è per i coraggiosi”.

Proprio il coraggio manca ad Alessia. Lei, pur di non essere abbandonata ancora una volta, rinuncia all’amore. Preferisce la fuga, piuttosto che il rifiuto.
Suo padre, che in passato ha tanto sbagliato, le dice:

“Figlia mia, non c’è niente di più doloroso della mancanza.
Non ti fa dormire, ti toglie il respiro, ti consuma. (…)
Non permettere al dolore di sopraffarti. Vivi Alessia,
fallo anche per me……………..”

Tutto ciò che accade è un susseguirsi di eventi che porteranno i due innamorati a toccare il cielo con un dito e poi ripiombare sull’asfalto graffiante. Ci vuole un amore smisurato per poter affrontare tutte le ingiustizie che capiteranno ai due protagonisti.
Sono molte le scene in cui il cuore trema di emozione. Non si può restare indifferenti davanti alle disgrazie che capiteranno ad Alessia e Alessandro. Lottano l’uno per l’altra e, nonostante tutto, si ritrovano, anche quando tutto sembra remare contro di loro.
Amo soffermarmi sulle frasi più interessanti e sul loro significato. Spesso riesco a coglierne qualcuna nei romanzi che leggo. Credo che questa sia semplice e molto veritiera, una delle più interessanti che abbia letto nell’ultimo periodo:

“Quando deludi una persona, il rapporto cambia.
Potrai dargli cento cose belle,
ma lui ricorderà solo quella brutta”.

Lo stile scorrevole e accorato, con quella vena drammatica, caratterizza in pieno le storie di Giuseppina Vitale che riesce sempre a creare delle situazioni che non sono mai banali, né fini a se stesse.
La vicenda è narrata seguendo i pov alternati dei due protagonisti, ciò aiuta a comprendere meglio i rispettivi stati d'animo.
Vorrei potermi esprimere maggiormente sul romanzo, ma non voglio svelare molto. Dalla sinossi è chiaro che l’autrice preferisce tenere segreti molti aspetti importanti della vicenda, anzi, dice davvero poco sugli eventi. Quindi sto zitta e non vi resta che leggere la storia di Alessia e Alessandro.
Consigliato!


mercoledì 17 febbraio 2016

Tiziana Cazziero: E tu quando lo fai un figlio? Diario di una maternità negata.



Autore: Tiziana Cazziero
Titolo: E tu quando lo fai un figlio? (Diario di una maternità negata)
Editore: Self-publishing
Genere: Romanzo
Anno di pubblicazione: Giugno 2015
Pagine: 181

Sinossi:
Divertente, emozionante, frizzante. 

Lei è un’esponente dell’alta finanza, lui un artista, si sono conosciuti in giovane età ed è nata una bella storia d'amore. Si sono sposati credendo di aver raggiunto la felicità. Tutto però non sempre è come sembra, quando pensi di poter avere quello che vuoi, arriva sempre un imprevisto che può sconvolgere i tuoi piani. I soldi non fanno la felicità, aiutano, ma non sempre sono la risposta ai grandi tormenti della vita. Lo sanno bene Luisa e Leonardo in cerca di un bambino che non vuole arrivare; hanno i mezzi finanziari per avere il meglio della medicina e le cliniche più esclusive, ma i soldi non possono essere la risposta a tutto. La storia racconta la lunga trafila che una coppia deve affrontare quando decide di avere un bambino e si scontra con il muro dell’infertilità. La vicenda è narrata in chiave ironica in prima persona dalla protagonista femminile: Luisa è una donna forte e sicura di sé, ama suo marito, un uomo che in quanto artista, ha i suoi lati comico drammatici che regalano alla storia ilarità e spensieratezza. Il tutto è accompagnato dalla descrizione degli eventi da parte di Luisa, che dall’alto della sua posizione di donna in carriera nel mondo ostico della finanza, deve scontrarsi con verità lavorative e famigliari dure e nemiche della sua salute mentale. Che cosa accade all’interno di una coppia quando un bambino non arriva? Una coppia potrebbe avere tutto, ma non riesce ad avere ciò che desidera davvero: un bambino.
Tanti cambiamenti attendono un uomo e una donna che si scontrano con questo mostro chiamato infertilità, riusciranno a sconfiggere il nemico? Si può accettare la sterilità ed essere felici? Tra cene famigliari discutibili e viaggi della speranza, Luisa e Leonardo ci raccontano come affrontare questo dramma senza rimanerne vittima. 




"E tu, quando lo fai un figlio?" Quante volte, noi donne, ci siamo sentite rivolgere questa domanda?
La maternità è un mondo semplice quanto complesso. La natura vuole che l'unione carnale tra un uomo e una donna, permetta di concepire un figlio. La stessa natura, a volte bastarda, non rende così semplice il miracolo della vita.
Quando il concepimento tarda ad arrivare, scattano i meccanismi che portano quasi all'ossessione che, facilmente, diventa esasperazione.
Le visite mediche specialistiche non si contano più. Inizia l'accanimento terapeutico e la coppia si sottopone a ogni sorta di tortura più o meno invasiva, pur di realizzare il proprio sogno genitoriale.
E chi non ha la possibilità economica di sottoporsi a questi esami? Deve rinunciare al suo desiderio? Ingiustizia sopra ad altra ingiustizia.
Poi, dall'altra parte, c'è chi viene ingravidato con la stessa facilità con cui si beve un bicchiere d'acqua e, probabilmente, quel figlio nemmeno lo vuole. Quanto può essere maligna la natura?
L'autrice, in questo romanzo, narra il percorso arduo e complesso che Luisa e Leonardo, i protagonisti, hanno dovuto affrontare per poter stringere tra le braccia il frutto del loro amore. In questo caso, è proprio la figlia che vuol sapere come mai l'hanno cresciuta lasciandola figlia unica; così la madre racconta il loro calvario.
L'orologio biologico non lascia molto tempo, l'età aumenta e le possibilità di concepire un figlio diminuiscono. I rapporti iniziano ad essere programmati nelle ore e nei giorni più fertili, lasciando poco spazio al romanticismo e all'erotismo, dando la prevalenza al sesso meccanico e frustrante. A nulla valgono i mille tentativi: il figlio non arriva.
La trafila è raccontata con un piglio scorrevole e semplice. Emerge la dolcezza di un percorso affrontato in prima persona dall'autrice. Ne parla con naturalezza, eppure si percepiscono il dolore, la rabbia, la frustrazione e la debolezza in cui può cadere un essere umano.
L'argomento delicato, è trattato con un pizzico di brio che lascia aperta la speranza di farcela ... e lei ha realizzato il suo sogno.





Tiziana Cazziero è un’autrice emergente, presente nel web dal 2011, da quando ha aperto il suo blog sull’editoria. Collabora come articolista free lance con diverse redazioni online, scrive articoli di vario genere e vive a Siracusa, la città dove è nata e cresciuta. Convive con il suo compagno, è mamma di una bambina e ha due cani. Questa è la pagina facebook dell'autrice https://www.facebook.com/pages/Tiziana-Cazziero-autrice-i-miei-libri/159952844200803

lunedì 15 febbraio 2016

Tiziana Cazziero: Maya, angelo del mio cuore



Autore: Tiziana Cazziero
Titolo: Maya, angelo del mio cuore
Editore: Self-publishing
Genere: Racconto
Pagine: 79

SINOSSI:
Eliana è una veterinaria, vive da sola con il suo cane, Maya, una cagnolina trovata abbandonata vicino casa in un momento particolare della sua vita. Il lavoro e l’amore per gli animali sono gli unici stimoli verso la vita, si sente vuota e inutile e vive le giornate senza entusiasmo. Lorenzo è un giovane uomo, un informatico conosciuto per caso in una situazione particolare. Non sa nulla di lui, eppure quei suoi occhi verdi rapiscono la sua attenzione; nasce una bella amicizia, si frequentano e quando tutto sembra andare per il verso giusto, Eliana è colpita da un momento di sconforto. Decide di tornare indietro sui suoi passi, troppi dubbi e perplessità aleggiano dentro di lei, e un magone allo stomaco nutre ancor di più il suo senso di colpa. Può essere felice dopo anni di solitudine, ma un dolore sinistro vigila nel suo cuore, una sofferenza dalla quale non riesce a liberarsi. Riuscirà Eliana a vivere serenamente la sua storia d’amore? Oppure lascerà fuggire la felicità lontana da lei? 

Questo racconto è nato in prima versione nel 2013 all'interno della raccolta Sensazioni dell'anima, che si trova anche in formato cartaceo. Qui. 
http://www.amazon.it/Sensazioni-dellAnima-Tiziana-Cazziero-ebook/dp/B00GNC8F10/ref=sr_1_10?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1453391449&sr=1-10 
Questa versione contiene contenuti inediti e sviluppi approfonditi. 

All'interno dell'ebook, puoi leggere in anteprima i primi capitoli degli altri libri dell'autrice. 




L'autrice 

Tiziana Cazziero è un’autrice emergente, presente nel web dal 2011, da quando ha aperto il suo blog sull’editoria. Collabora come articolista free lance con diverse redazioni online, scrive articoli di vario genere e vive a Siracusa, la città dove è nata e cresciuta. Convive con il suo compagno, è mamma di una bambina e ha due cani. 
Questa è la pagina facebook dell'autrice: https://www.facebook.com/pages/Tiziana-Cazziero-autrice-i-miei-libri/159952844200803


Giuseppina Vitale: Dirsi addio fino a domani

Autore: Giuseppina Vitale
Titolo: Dirsi addio fino a domani
Editore: Self-publishing
Genere: Romanzo rosa



Alessia Coppola è una ventiquattrenne alle prese con il suo primo lavoro. Grazie all’aiuto di suo zio, è assunta al Rossopomodoro, un piccolo ristorante al centro di Napoli. Tuttavia la giovane ignora la presenza di Alessandro Esposito, il ragazzo che quattro anni prima le ha spezzato il cuore. A cosa porterà questa vicinanza forzata? Nuovi problemi incomberanno nella vita della protagonista portandola ad affrontare le sue paure più grandi. Cosa succederà?






Il successo "Chiedimi di restare" su Wattpad


"Qualsiasi cosa possa dividerci,
noi troveremo sempre il modo di ritrovarci".



L. Cassie: Le cicatrici dell'anima (raccolta di citazioni)




Titolo: Le cicatrici dell’anima
Autore: L. Cassie
Genere: Raccolta di citazioni
Data di pubblicazione: 31 Gennaio 2016 (è in pre-order)
Editore: Self -Publishing
Prezzo: € 1,99 ebook (cartaceo ancora non disponibile)


Trama: “Cicatrici dell’anima” è una raccolta di pensieri scritta per dare voce a quelle parole trattenute troppo a lungo nel mio cuore.
Sono pensieri scaturiti da tutto ciò che mi circonda, dalla mia stessa vita, dalle persone che ne fanno parte e da ciò che mi capita di osservare nelle vite altrui. Sono citazioni, più o meno lunghe, che raccontano la vita vista con i miei occhi e le mie emozioni e, soprattutto, secondo il mio passato.
In questo libro cerco di descrivere l’adolescenza femminile, le varie sfumature dell’amore e della vita, spero possiate rispecchiarvi. Buona lettura.

Estratti:

“Mi innamoro di te ogni minuto,
ma tra un minuto e l’altro ti odio.”


 “Raccolgo da terra i cocci del mio cuore,
per evitare che la gente,
camminando distrattamente,
calpesti anche quelli.”

Lotta ogni giorno,

affinché nella tua vita si realizzi un sogno.”


Biografia: L. Cassie nasce nel 1993 a Torino ed è in Piemonte che trascorre la sua infanzia, crescendo a pane e libri. Intraprende un percorso scolastico che la qualifica Estetista nel 2010, abilitandosi qualche anno più tardi. A Gennaio 2015 apre un piccolo spazio sul web, denominato "L. Cassie - Blog", con il quale collabora, come promoter e recensitrice, con note Case Editrici. A poco a poco riscopre una vecchia passione, quella per la scrittura, ed è grazie a quest'ultima che decide di dar luce al suo primo romanzo “Una nuova vita”. Pochi mesi dopo realizza una seconda opera intitolata “Ascolta il mio silenzio”. Nell’ Ottobre 2015 comincia la sua collaborazione con la rivista “Eclettica, la voce dei blogger”, gestendo la rubrica “La libreria di L. Cassie”. Ed è nel Gennaio 2016 che pubblica un nuovo opera, una raccolta di citazioni intitolata “Le cicatrici dell’anima”.

sabato 13 febbraio 2016

Emme X: Per Amore o per Magia?



Autore: Emme X
Titolo: Per amore o per magia?
Editore: Self-publishing
Genere: Rosa, ironico, fantasy
Pagine: 128
Data di pubblicazione: 13 febbraio 2016

SINOSSI
Mattia, soprannominato “Bullone” è un gran mascalzone. Tutti i vizi e le abitudini sbagliate, fanno parte della sua vita. Per fortuna c’è Max, amico saggio e “grillo parlante”, ad aiutarlo a non mettersi nei guai o, perlomeno, a tirarlo fuori dai pasticci in cui si caccia regolarmente. Questo fino a quando, nelle loro vite, non arriva Luce: una ragazza “magica” che avrà il compito di redimerlo e portarlo sulla retta via. La missione non è per nulla semplice: Mattia non collabora e la presenza della ragazza, mette a rischio la sua reputazione. Luce non si lascia intimidire, col viso da fata e la forza di un carro armato, userà ogni astuzia per portare a termine la sua missione. Tra la vicina di casa cinese che non parla bene l’italiano, le liti di Luce e Mattia, i commenti sarcastici, le freddure orribili e alcune  situazioni imbarazzanti, si svolge la storia. Riuscirà, Luce, a portare a termine l’incarico? L’imprevisto è sempre in agguato e l’amore è pronto a sbocciare… semplice come uno schiocco di dita.

    

Questo è un romanzo ironico, romantico e sicuramente piacevole per trascorrere qualche ora in allegria, con due protagonisti del tutto simpatici. La storia è adatta a tutte le età, perché ognuno di noi ha sempre sognato di avere dei poteri magici …



Luce e Mattia


Ricordate “Strega per amore” o “Vita da strega”, due serie TV cult degli anni ’80? Ecco, Luce è un po’ Jinny, un po’ Samantha. 



ESTRATTI:

Passato lo stupore iniziale, cominciò a servirsi con avidità.
Poi guardò Luce che era rimasta lì, in piedi accanto al tavolo. «Tu non mangi?».
«Questo è il tuo desiderio».
«Vorresti mangiare qualcos’altro, Abracadabra? Schiocca le dita, non mi disturbi» disse lui, con la bocca piena e le mani unte.
Certo che Mattia non brillava né per gentilezza, né per galanteria. Almeno poteva ringraziare la dolce ospite per aver esaudito un suo desiderio.




«Sei un pervertito, depravato, manico, pazzo, scostumato, debosciato, dissoluto, vizioso, immorale e svergognato. E anche cafone!».
«Io mi vedo più come un uomo virile, nerboruto, possente, aitante, baldanzoso, mascolino, vigoroso e abilmente prestante. E anche irresistibile!» sorrise Mattia visibilmente soddisfatto dalla sua risposta.
          «Alla faccia dell’umiltà! Sono solo punti di vista» commentò Luce, incrociando le braccia e sollevando un sopracciglio.
          «Rilassati, fatina dei miei stivali. Con te, anche il divertimento diventa una penitenza. E poi, ancora non ho capito a cosa doveva servire questo stupido gioco» si lamentò Mattia.



Se davvero Mattia nutriva dei sentimenti per lei, la sua lontananza avrebbe dovuto farlo soffrire. Sì, perché la sofferenza ti mette a dura prova. Fa emergere la parte più recondita del nostro essere. Se siamo troppo buoni, ci incattivisce. Se siamo stupidi, aguzza l’ingegno. Se siamo innamorati, spinge ad agire. Se stiamo perdendo ciò che è nel nostro cuore, ci tramuterà in vermi striscianti che si piegano a tutto pur di non rinunciare alla felicità, abbandonando ogni forma di dignità. Tutta l’ostinazione, la testardaggine, l’accanimento, la tenacia, l’inflessibilità dimostrata per non ammettere i propri sentimenti, in caso di sofferenza, non serviranno a nulla. La sofferenza ci cambia, non si discute. Nel bene o nel male… in questo caso, nel bene.

Rosanna Fontana: Occhi neri come la notte



TITOLO: Occhi neri come la notte
AUTORE: Rosanna Fontana
EDITORE: selfpublishing su Amazon
GENERE:  rosa, racconto erotico
PREZZO: € 0,99
PAGINE: 39
ANNO: 2016, 26 gennaio

SINOSSI
Parigi, 1931
Tra le vie di Montmartre la giovane Julie cerca un pittore in grado di ritrarla; incontra così Gustave, uno splendido artista con gli occhi neri e profondi. Da questo momento le loro vite saranno indissolubilmente legate. Julie scoprirà per la prima volta che cosa vuol dire il tormento dei sensi, Gustave proverà con lei a cancellare i fantasmi del passato.
Ma su di loro incombe l'ombra del destino e...

L'AUTRICE
Rosanna Fontana vive in provincia di Milano, è laureata in Lettere indirizzo storico artistico e lavora come insegnante di scuola primaria.
Lettrice onnivora fin da quando ne ha avuto la facoltà, ha cominciato a scrivere sporadicamente poesie dall’età di dieci anni, ma è solo da qualche anno che vi si dedica con maggior impegno e prolificità. Per lei la scrittura è una passione profonda e radicata, oltre che un’urgenza catartica. Da questo bisogno interiore sono nati molti racconti e haiku, presenti su forum letterari e in antologie pubblicate da diverse case editrici e gruppi Facebook. Con la casa editrice Genesis Publishing ha pubblicato nel 2015 gli ebook Chi mi ama mi segua e Via Monroe 66. Da autrice self ha pubblicato sempre nel 2015 il romance Vento di Scirocco.

BOOKTRAILER

ESTRATTO
Lei, delusa, si girò verso il letto, ma prima non poté resistere alla tentazione di sfiorare con una mano la gamba tornita di Gustave.
    Fu così che accadde.
    La carezza spudorata fece perdere il controllo all’uomo, che si abbandonò all’istinto. Corse verso Julie, la strinse a sé e le penetrò la bocca, spalancata dallo stupore, con la lingua ruvida ed esigente. Julie, dopo il primo attimo di sorpresa, ricambiò con enfasi. Le loro lingue rimasero attorcigliate a lungo, frementi, a risucchiarsi per assaporare la linfa della passione…


Giulia Mastrantoni: Veronica è mia



Autore: Giulia Mastrantoni
Titolo: Veronica è mia
Editore: Panesi Edizioni
Genere: Erotico/dark
Data di pubblicazione: 28 gennaio 2016

SINOSSI

Veronica è una ragazza giovane, timida, innocente. La sua voglia di amare ed essere amata si scontra con quella di possedere di Max, ragazzo impassibile che entra nel suo corpo e nei suoi pensieri. Max di giorno, Max di notte, Max in ogni fibra del suo essere: Max è ossessione e sogno effimero. Veronica, nel tentativo di non dimenticarlo, lo ricerca e rivive nei corpi vuoti e indifferenti di altri uomini. Solo una grande forza interiore sarà in grado di rimettere tutto in discussione. "Veronica è mia" è pornografia dell'anima, grido di forza e speranza, inno alla rinascita.

Sebbene davanti all'appellativo "erotico" si tenda a storcere il naso, questo romanzo parla di come una donna può e deve sottrarsi alla violenza; è stato definito erotico poiché bisognava in qualche modo categorizzarlo, ma è molto più di questo.


Biobibliografia Giulia Mastrantoni:

Giulia nasce a Frosinone nel 1993, studia Lingue a Udine e si appassiona al cinema.
Ha collaborato per 4 anni all’inserto Scuola del Messaggero Veneto, scrive per il mash up online SugarPulp e per la rivista dell’Università di Trieste Sconfinare; ha recentemente iniziato due collaborazioni con i blog Gli Scrittori della Porta Accanto e Berlino Cacio e Pepe Magazine.
I suoi racconti “Scott è un cane blu” , “Il primo sparo”, “Preconcetti Universali” e “Baciami oppure”  sono stati pubblicati su SugarPulp; “Halloween con le lasagne” è parte dell’antologia “Halloween all’italiana 2014”; “Halloween a Bologna” è incluso nella raccolta “Halloween all’italiana 2015”; “Una tesi sulla Terra” e “Un gelato a Milano” fanno parte dell’eBook del concorso artistico-letterario di Ufo sulla rete.
Giulia ha vinto il primo premio per la sezione Narrativa Giovani al concorso internazionale Napoli Cultural Classic con il suo racconto “I Denti di dracula” nel Maggio 2015 e si è classificata seconda al Premio Marudo nell’ Ottobre dello stesso anno con il suo elaborato “L’apprendista leader punta su se stesso”.
Dopo aver trascorso un periodo in Inghilterra, ha iniziato un periodo di studi per la laurea specialistica in Canada, ma, dovunque sia, scrive. Sta per trasferirsi a Berlino, dove scriverà full time.
”Misteri di una notte d’estate”, edito dalla Edizioni Montag, è la sua prima antologia di racconti. Nell’Agosto 2015 ha pubblicato la short novel in inglese “One Little Girl – From Italy to Canada” in eBook.
Il 28 gennaio 2016 sarà pubblicato il suo primo romanzo, “Veronica è mia”, dalla Panesi Edizioni in eBook. La tematica sarà la violenza sessuale nelle coppie giovani, una problematica che Giulia ha molto a cuore.
Parallelamente agli studi in Lingue e ai suoi progetti letterari, Giulia ha portato avanti anche delle iniziative radiofoniche co-conducendo, nel 2015, il programma #rockYOU per band emergenti in Friuli Venezia Giulia. Ha partecipato come ideatrice a svariati progetti video, come “Acchiappa la notizia”, per il Messaggero Veneto Scuola in occasione di Pordenonelegge2014, scatta foto in giro per il mondo e nel tempo libero suona la chitarra.

Butterfly Edizioni: Uscite di Antonella Maggio e Rujada Atzori

La Butterfly Edizioni, presenta due nuove uscite di questo mese.
Si tratta di due autrici che questo blog ha già ospitato.

ANTONELLA MAGGIO


Titolo: Sfida d'amore a San Valentino
Autore: Antonella Maggio
Editore: Butterfly Edizioni
Pagine: 158
Prezzo: 2,99 (ebook) - 9,90 € (cartaceo) - il libro sarà in offerta a 0,99 i primi giorni d'uscita
Disponibilità su Amazon
Data di uscita: 9 febbraio

TRAMA: Quando la ragione ci urla di lasciar perdere, è il momento di dar ascolto solo al proprio cuore.

Nicole Leblanc è un'insegnante sottopagata di economia e la sua filosofia di vita è la razionalità. Dopo l'ennesima delusione amorosa e dopo aver mollato il suo fidanzato nerd, conviene con i suoi migliori amici che vivere senza sentimenti e aspettative sia la cosa più giusta e semplice da fare. Ethan Walsh, trasferitosi da poco a Montrèal per dimenticare il suo passato, lavora nel campo dell'informatica, è romantico come pochi e con un sorriso vero di chi ha rischiato di non avere più nessun motivo per essere felice. Lui le lancia una sfida: un gioco di seduzione a colpi di romanticismo per convincerla che non tutti gli uomini sono uguali. Nicole però non è disposta a cedere facilmente ai sentimenti, non si fida di nessuno ed è convinta che l'attrazione per Ethan si limiti solo al sesso. Ma l'amore è destinato a fare sempre scacco matto ai cuori...


Il suo sorriso sarebbe stato la sua rovina...

I sentimenti complicano le cose e rendono tutto più difficile, ma l'amore è una tentazione troppo forte...



RUJADA ATZORI


Titolo: L'amore nei tuoi occhi
Autore: Rujada Atzori
Editore: Butterfly Edizioni
Prezzo: 1,99 (ebook) e 9,90 (cartaceo) - il libro sarà in offerta a 9,90 i primi giorni d'uscita
Disponibilità su Amazon
Data di uscita: 16 febbraio

TRAMA: Claudio perde la vista a causa di un'incidente in macchina. Cristina arriva nella sua vita all'improvviso e manda all'aria le sue poche certezze. Scettica sulla sua cecità, decide di assecondare le richieste della sorella e lo va a trovare ogni giorno per non lasciarlo solo. Il loro rapporto è di odio profondo. Litigano, si prendono in giro, non si sopportano, fino a quando qualcosa muta drasticamente. Cristina si ritrova ad abbandonare il suo mondo fatto di materialismo. Imparerà a chiudere gli occhi e a vedere con il cuore, lascerà alle mani, al gusto, agli odori la capacità di sorprenderla e di farla rinascere. In un percorso di crescita personale ed emotiva si ritroverà a guardare la vita attraverso gli occhi dell'amore. Rujada Atzori ci mostra come i sentimenti possono mutare la vita, come sia facile osservare il mondo attraverso gli occhi ma quanto sia difficile farlo con il cuore. Un romanzo dalla prosa fluida e delicata per ricordarci che non esistono barriere di alcun genere quando due anime affini si incontrano.

giovedì 4 febbraio 2016

Emme X: Il bacio che vorrei (per sempre) vol. 3 The kiss trilogy



Autore: Emme X
Titolo: Il bacio che vorrei (vol. 3 The kiss trilogy)
Editore: Self publishing
Genere: Romanzo rosa
Data di pubblicazione: 01 Febbraio 2016



Video youtube trilogia: https://youtu.be/XJdfXiS8vtA



                                                          SINOSSI

         Francesco e Roberto, due uomini diversi, due persone che si confrontano. Unico comune denominatore: l’amore per Irene. Attraverso i loro punti di vista, scoprirete quali sono i loro pensieri e sentimenti. Che cosa si nasconde dietro le scelte di Francesco? Roberto, invece, ha dovuto rinunciare a Irene tante volte, ma il suo amore per lei è palpabile. L’ha amata in silenzio aspettando il momento giusto. Sarà ricompensato, oppure ha atteso inutilmente?
         Anche in questo terzo volume, noterete una crescita dei personaggi. Si inizia dall’essere giovani e spensierati, con il loro linguaggio giovanile, fino ad arrivare alla maturità e alle scelte. Saranno giuste o sbagliate?
Dopo “Baciarsi e dirsi addio” vol. 1 e “Baciami ancora” vol. 2, arriva l’atteso terzo e ultimo volume della trilogia rosa, scritta dall’autrice Emme X.

Una storia che insegna e commuove. Prima l’amore giovanile, con le sue passioni e i suoi sbagli; poi il coraggio di una madre e l’incoerenza di un padre. Le scelte, gli sbagli, i rimpianti, l’attesa del momento giusto, il perdono e la capacità di cogliere l’attimo. Questi sono gli ingredienti di The kiss trilogy.

ESTRATTI

Irene è la follia che mi fa palpitare per un suo gesto, uno sguardo, una parola. Mi sono innamorato come un cretino. Inaspettatamente perché non volevo. Non volevo “lei” (Francesco).

Sarò egoista, orgoglioso, Bastian Contrario, ho un carattere di merda, lo so, ma ho paura di dimostrare i miei sentimenti. Li tengo per me, blindati, murati, inaccessibili. Li proteggo dal dolore, perché amare Irene fa male (Francesco).

Irene è l’amore, la passione, la generosità, la dolcezza, il dolore, il rimpianto, un sorriso amaro, la spina pungente di un ricordo che mi sfiora e non riesco a cancellare (Roberto).


Amo Irene e dimenticarla è impossibile. La amo per ogni cosa che fa, per ogni gesto o pensiero. Amo tutti i suoi sorrisi, i suoi sguardi curiosi. La amo quando beve il caffè e poi trova il coraggio di ricambiare i miei sentimenti con slancio. La amo quando si allontana e rinuncia a tutto, quando me ne vado e lei mi rincorre. La amo perché non riesco a fare diversamente (Roberto).


PERSONAGGI:







Jessica Maccario


“Per essere davvero liberi bisogna mostrarsi per come si è, senza nascondersi dietro una finta identità”.
Queste sono le parole della giovane e brava Jessica Maccario. Proviamo a conoscerla meglio, con qualche domanda.

     1)      Quando è nata la tua passione per la scrittura?
Ciao Emme X, grazie per quest’intervista J. Direi una decina d’anni fa, anche se già alle elementari amavo leggere e, di tanto in tanto, inventavo delle storielle fantastiche. Il primo romanzo l’ho scritto a quindici anni, l’ho stampato per farlo leggere alla professoressa dell’epoca e mi piacerebbe risistemarlo e pubblicarlo entro la fine del prossimo anno.
     2)      Quali sono i tuoi generi di lettura preferiti?
Prevalentemente romanzi rosa e fantasy, inclusi i loro sottogeneri, ma amo anche i misteri e quindi i gialli e i thriller.
     3)      Hai un libro o un autore che ti sono rimasti nel cuore?
Tra i miei preferiti ci sono Nora Roberts, Danielle Steel e Cecelia Ahern; sono le autrici che leggo da più tempo, che mi hanno fatto amare le storie romantiche. Amo la capacità di caratterizzazione di Nora, l’abilità descrittiva di Danielle e l’intensità emotiva di Cecilia, ho adorato i loro libri!
     4)      Ci sono dei messaggi che vorresti trasmettere con i tuoi scritti?
Sì, di solito quando inizio un nuovo racconto o romanzo, scelgo uno o più temi da sviluppare intorno alla storia principale, quindi cerco di far emergere il messaggio tra le righe. Come ho fatto nella duologia romantica, parlando dell’omosessualità e presentando Tommaso come un uomo con pregi, difetti, sogni e desideri come tutti gli altri; oppure nel romantic suspense, dove volevo lanciare il messaggio che per essere davvero liberi bisogna mostrarsi per come si è, senza nascondersi dietro una finta identità.
     5)      Quale aggettivo useresti per definirti “autore”? (Uno solo).
Mi piace pensare a me come a un’autrice in “evoluzione” (oltre che emergente), perché in questi primi tre anni di pubblicazione mi sono accorta di aver modificato lo stile e di essere in parte maturata nella scrittura. Credo sia giusto che un autore sperimenti nuovi generi e debba sempre cercare di migliorare perciò, a ogni nuovo libro, provo a mettermi in discussione per capire cosa mi manca ancora. In fondo non si finisce mai d’imparare ;-)
     6)      Riesci a riassumere il tuo ultimo romanzo in tre aggettivi?
Il mio ultimo romanzo è “Io ti libererò”, un romantic suspense in cui ho voluto unire proprio questi due aspetti: il romanticismo e il mistero, a cui si aggiunge un’analisi psicologica della protagonista e del suo nascondersi dietro una maschera per fuggire dal suo passato. I tre elementi di base sono questi perciò lo definirei romantico, misterioso e con un’analisi psicologica alla base.
     7)      Cosa rappresentano, per te, i tuoi romanzi?
Principalmente uno sfogo, un rifugio, un modo per esprimere me stessa, i miei pensieri e le sensazioni che vivo immedesimandomi nei personaggi. Attraverso di loro viaggio, visito posti che vorrei conoscere, mi emoziono, affronto temi più o meno complessi per far riflettere il lettore... non riesco a stare troppo tempo senza scrivere, ne sento la mancanza.
     8)      Se pensi che degli sconosciuti leggeranno i tuoi scritti, cosa provi?
Emozione allo stato puro! <3 Ho sempre sentito il bisogno di condividere con qualcuno le mie storie, per anni le ho fatte leggere alla mia migliore amica, passando ore a discutere dei vari personaggi quasi fossero reali. Poi sono passata al mio ragazzo e a un paio di altre persone prima di decidermi a iniziare a pubblicare. C’è sempre il timore di deludere le persone, ma in quel momento sono semplicemente felice che qualcuno abbia deciso di darmi una possibilità J
     9)      Come reagisci di fronte alle recensioni negative?
Non mi sono mai aspettata di piacere a tutti, ma sono molto contenta dei giudizi ottenuti finora, anche perché, ripensando al mio primo libro, credo di aver fatto degli importanti passi in avanti (quindi sono stati buoni a giudicarlo). Cerco di tenere bene a mente tutti gli insegnamenti che ricevo e mi fa piacere quando mi dicono come potrei migliorare qualcosa; se non sono riuscita a raggiungere ciò che volevo, a far emozionare o a far emergere un determinato messaggio mi dispiace e m’intristisco molto, ma non vado a offendere in pubblico le persone solo perché hanno dato un loro giudizio, non mi sembra giusto.
    10)   Elenca tutti i tuoi romanzi già pubblicati.
Finora ho pubblicato i primi due fantasy della trilogia per ragazzi “Gli Elementali”, che s’intitolano “Insieme verso la libertà” e “La spada degli elfi”; una duologia romantica composta dai romanzi “In volo con te” e “Questo viaggio è per sempre”, il romantic suspense “Io ti libererò” e il racconto natalizio “Un amore coi fiocchi”, gratuito su Smashwords. Per avere informazioni sui libri già usciti lascio il link al mio sito: http://jessicamaccario.wix.com/jessicamaccariobooks :)


Grazie ancora per questo spazio!

Paola Catozza





Intervista all’autrice Paola Catozza

Ringrazio l’autrice Paola Catozza, per essersi sottoposta al mio “interrogatorio”. Proviamo a conoscerla un po’.
Parlaci di te.
D. Chi è Paola Catozza?
R. Paola è una ragazza di diciannove anni che ama leggere, scrivere e graficare. Abita in un piccolo paese della Lombardia e ha frequentato il Liceo delle Scienze Umane. Attualmente studia Graphic design & multimedia.

D. I colori indicano che tipo di persona siamo. Quali sono i tuoi colori preferiti? Perché?
R. Tra i miei colori preferiti emerge il nero: adoro tutto ciò che è dark e gotico.

D. Usa un solo aggettivo per descriverti.
R. Autocritica.

D. Quando è nata la tua passione per la scrittura?
R. Ho iniziato a leggere alle elementari grazie ai libri di Angelo Petrosino e alle medie ho cominciato a nutrire interesse anche per la scrittura tant’è che i miei primi racconti risalgono proprio a questi anni.

D. Descrivi la tua giornata tipo.
R. La mattina mi alzo, faccio colazione, prendo il treno e vado all’Università. Finite le ore di lezione torno a casa (col treno), faccio eventuali compiti, leggo, mi rilasso, faccio workout.

Che lettrice sei?
D. Ti piace leggere in solitudine, oppure va bene qualsiasi luogo?
R. Preferisco leggere in solitudine, nella mia camera.

D. Qual è stato il primo libro che hai letto? A che età?
R. Quando ero in terza elementare ho letto “V come Valentina” di Angelo Petrosino. È grazie a questo autore e alla serie di Valentina che mi sono avvicinata alla lettura.

D. Hai un libro che ti è rimasto nel cuore?
R. “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban” della Rowling. Adoro quel libro.

D. Quali sono i tuoi generi preferiti di lettura?
R. I miei generi preferiti sono: chick lit, horror, thriller, romance, fantasy.

D. Preferisci leggere digitale o cartaceo?
R. Cartaceo!!! Però leggo anche l’ebook :)

D. Ti piace scrivere recensioni o lasciare un commento su ciò che hai letto?
R. Sì, mi piace molto lasciare un mio parere riguardo ai libri che ho letto. Di solito li lascio sul mio blog letterario o su amazon.

D. Prima di acquistare un libro, ti lasci influenzare dalle recensioni già scritte?
R. Molto spesso leggo le recensioni di altri lettori riguardo ad un libro che mi piacerebbe leggere. Le recensioni sono utili, ma non mi influenzano più di tanto.

D. Che caratteristiche deve avere, un romanzo, per spingerti ad acquistarlo?
R. Sarò superficiale, ma la copertina è una delle prime cose che cattura il mio interesse. Poi la trama deve essere accattivante e non banale, lo stile fresco e non noioso. Insomma, prima di acquistare un libro può capitare che io inizi a leggere le prime pagine in libreria!



Che scrittrice sei?

D. Da dove o cosa nasce l’ispirazione delle tue opere?
R. L’ispirazione deriva da tante cose: dal tempo atmosferico, dalla musica, dal silenzio, da un particolare, da un sogno. Insomma, nasce da tante cose.

D. Quanti libri hai scritto? (Solo il numero, perché approfondiremo dopo).
R. Attualmente ho scritto un solo libro.

D. Hai pubblicato sia self che con Casa Editrice? Se sì, hai notato differenze?
R. Ho inizialmente pubblicato la mia raccolta di poesie “Riflessa in una goccia d’acqua” in self, ma pochi mesi dopo ho avuto la fortuna di pubblicare con la casa editrice Les Flaneurs edizioni. Da self si è completamente soli, bisogna fare tutto grazie alle proprie capacità; con la casa editrice invece si ha un maggiore appoggio e anche per l’editing non c’è paragone!

D. Esiste una CE con la quale vorresti pubblicare? Perché?
R. Se dovessi riuscire a portare a termine qualche romanzo mi piacerebbe molto pubblicare con la Newton Compton editori: è una delle mie case editrici preferite, da sempre!

D. Che rapporto hai con gli altri scrittori?
R. Cerco di avere un buon rapporto con gli altri scrittori. Essere invidiosi o buttare fango non serve a nulla: bisogna supportarsi ed aiutarsi, mica buttarsi giù a vicenda!

D. Quando, uno scrittore, può definirsi tale?
R. Se una persona ama scrivere e scrive può definirsi scrittore, sia che scriva per se stesso sia che lo faccia per essere letto da terzi.

D. Parlaci della tua ultima opera pubblicata con la CE Les Flâneurs.
R. Ho inviato la mia raccolta di poesie “Riflessa in una goccia d’acqua” a Les Flaneurs edizioni ma non mi aspettavo di essere pubblicata! La mia esperienza con loro è, per ora, positiva: è bello sapere che c’è qualcuno che abbia creduto in me e nella mia opera!

D. A quale dei tuoi romanzi sei più affezionata?
R. Non avendo ancora scritto e pubblicato romanzi non posso dare una risposta a questa domanda.

D. Qual è il genere che preferisci scrivere? Perché?
R. Ho in stesura qualche storia, anche se nessuna ha visto la parola “fine”. Mi piace scrivere fantasy, genere abbastanza difficile da scrivere, e romanzo/chick lit. Mi piacerebbe molto scrivere anche un thriller o un horror, entrambi generi impegnativi.

D. Recensioni: come reagisci di fronte a quelle negative, se ne hai ricevute?
R. Per fortuna non ho ricevuto recensioni negative, per ora. Sicuramente, se ne ricevessi una, ci rimarrei male, ma d’altro canto - da lettrice – comprendo bene che non a tutti può piacere il mio libro. Se la recensione, per quanto negativa, è costruttiva è ben accetta, se, tuttavia, è solo demotivante e cattiva passo oltre.

Le tue pubblicazioni
D. Elenca titolo e anno di pubblicazione, sia self che CE, specificandolo:
R. - Riflessa in una goccia d’acqua (self – luglio 2015)
- Riflessa in una goccia d’acqua (Les Flaneurs edizioni, ottobre 2015)

D. Per ogni tuo libro scritto, racconta com’è nata l’idea e di cosa parla.
R. “Riflessa in una goccia d’acqua” è una raccolta di poesie nata nel corso dei cinque anni di Liceo. È un libro nato per caso, senza grosse aspettative: le poesie racchiuse al suo interno sono state scritte in momenti particolari di questi anni scolastici, come uno sfogo.

D. La nota dolente sono le correzioni e i “refusi”. Ti appoggi a qualcuno o fai tutto da sola?
R. Quando ho autopubblicato il mio libro “Riflessa in una goccia d’acqua” non mi sono avvalsa di nessuno, mentre quando è uscita la versione edita da Les Flaneurs edizioni è stato fatto un editing accurato.

D. Descrivi ogni tuo romanzo con un aggettivo.
R. - “Riflessa in una goccia d’acqua” lo definirei un libro “riflessivo”, perdonate il gioco di parole, perché permette di comprendere le emozioni di un adolescente nel periodo più difficile della vita.

D. Perché i lettori dovrebbero acquistare i tuoi romanzi?
R. Penso che i lettori dovrebbero acquistare “Riflessa in una goccia d’acqua” perché è importante che si capiscano le emozioni che un adolescente prova in questo particolare periodo della vita.

D. Grazie per aver partecipato a questa intervista.

R. Grazie a te per questa opportunità!


RIFLESSA IN UNA GOCCIA D’ACQUA
di Paola Catozza
 
Trama: La vita scolastica, l'amore, l'amicizia, i primi contatti con la morte e con il lutto: questi e molti altri sono i temi guida di una raccolta di poesie che ha come principale obiettivo quello di fotografare una vita giovane attraverso le metafore e i versi della poesia. "Riflessa in una goccia d'acqua" è l'iter di crescita di un'adolescente del nostro tempo, una ragazza che affronta la realtà e le sue trasformazioni con l'arma più forte ed evocativa che esista: la poesia.
Pagine: 83
Prezzo: 2.99 euro (ebook) oppure 0.99 euro (quando è scontato)
Editore: Les Flaneurs edizioni
Data di pubblicazione: 21-10-2015
Biografia: Paola Catozza nasce a Lovere (BG) il 13 settembre 1996. Diplomatasi al Liceo delle Scienze Umane, decide di iscriversi all’Università, Accademia di Belle Arti, facoltà di Graphic design & multimedia. Blogger ed eterna sognatrice, ama leggere, scrivere e graficare. Da qualche mese gestisce un blog letterario (Books... what else?). Collabora con diverse case editrici italiane come promoter e recensitrice, inoltre ha fatto parte del Comitato valutazione prime opere della casa editrice La Ruota edizioni.
Ha curato alcune prefazioni e diversi progetti di copertina di romanzi self e non; inoltre fa parte dello staff della rivista gratuita "Eclettica, la voce dei blogger".
Riflessa in una goccia d’acqua” è la sua prima opera, una raccolta di poesie scritta durante gli anni di scuola superiore, edito da Les Flaneurs edizioni.

Sito: http://paolcatoz.wix.com/paolacatozza


Link di acquisto: