giovedì 18 febbraio 2016

Giuseppina Vitale: Dirsi addio fino a domani



Autore: Giuseppina Vitale
Titolo: Dirsi addio fino a domani
Editore: Self-publishing
Genere: Romanzo rosa

Sinossi
Alessia Coppola è una ventiquattrenne alle prese con il suo primo lavoro. Grazie all’aiuto di suo zio, è assunta al Rossopomodoro, un piccolo ristorante al centro di Napoli. Tuttavia la giovane ignora la presenza di Alessandro Esposito, il ragazzo che quattro anni prima le ha spezzato il cuore. A cosa porterà questa vicinanza forzata? Nuovi problemi incomberanno nella vita della protagonista portandola ad affrontare le sue paure più grandi. Cosa succederà?



Emozione.
Basta questa parola a descrivere il romanzo di Giuseppina Vitale “Dirsi addio fino a domani”.
Davanti a noi non c’è la semplice storia di due ragazzi che si amano, si odiano, si lasciano e si riprendono… questo è solo il perno centrale del racconto. Attorno alle incomprensioni tra Alessia e Alessandro, ruotano altre figure che interferiscono con le loro scelte.
Alessia ha ventiquattro anni ed è appena stata assunta al ristorante Rossopomodoro. È una ragazza riservata, non parla volentieri della sua famiglia e ha paura di essere abbandonata.
Alessandro è il playboy di Napoli, bello e affascinante, ha una lunga lista di spasimanti soddisfatte.
I due ragazzi, quattro anni prima, si erano spezzati il cuore a vicenda e adesso si ritrovano faccia a faccia, lavorando nello stesso locale.

“E finalmente dopo anni di attesa e sofferenza capii: lui era il mio tutto,
quel posto nel mondo in cui mi sarei sempre sentita a casa,
anche a chilometri di distanza”.

Sì, Alessia e Alessandro si amano, ma questa storia sembra non poter mai decollare. Accadranno tanti imprevisti che li allontaneranno e altre situazioni che li avvicineranno.

“L’amore è per i coraggiosi”.

Proprio il coraggio manca ad Alessia. Lei, pur di non essere abbandonata ancora una volta, rinuncia all’amore. Preferisce la fuga, piuttosto che il rifiuto.
Suo padre, che in passato ha tanto sbagliato, le dice:

“Figlia mia, non c’è niente di più doloroso della mancanza.
Non ti fa dormire, ti toglie il respiro, ti consuma. (…)
Non permettere al dolore di sopraffarti. Vivi Alessia,
fallo anche per me……………..”

Tutto ciò che accade è un susseguirsi di eventi che porteranno i due innamorati a toccare il cielo con un dito e poi ripiombare sull’asfalto graffiante. Ci vuole un amore smisurato per poter affrontare tutte le ingiustizie che capiteranno ai due protagonisti.
Sono molte le scene in cui il cuore trema di emozione. Non si può restare indifferenti davanti alle disgrazie che capiteranno ad Alessia e Alessandro. Lottano l’uno per l’altra e, nonostante tutto, si ritrovano, anche quando tutto sembra remare contro di loro.
Amo soffermarmi sulle frasi più interessanti e sul loro significato. Spesso riesco a coglierne qualcuna nei romanzi che leggo. Credo che questa sia semplice e molto veritiera, una delle più interessanti che abbia letto nell’ultimo periodo:

“Quando deludi una persona, il rapporto cambia.
Potrai dargli cento cose belle,
ma lui ricorderà solo quella brutta”.

Lo stile scorrevole e accorato, con quella vena drammatica, caratterizza in pieno le storie di Giuseppina Vitale che riesce sempre a creare delle situazioni che non sono mai banali, né fini a se stesse.
La vicenda è narrata seguendo i pov alternati dei due protagonisti, ciò aiuta a comprendere meglio i rispettivi stati d'animo.
Vorrei potermi esprimere maggiormente sul romanzo, ma non voglio svelare molto. Dalla sinossi è chiaro che l’autrice preferisce tenere segreti molti aspetti importanti della vicenda, anzi, dice davvero poco sugli eventi. Quindi sto zitta e non vi resta che leggere la storia di Alessia e Alessandro.
Consigliato!


1 commento:

  1. Mi hai convinto! Complimenti per il tuo blog!

    RispondiElimina

E' vietata la pubblicazione e la distribuzione dei contenuti non autorizzata dall'autore.
copyright © 2014 by Emme X.